Paura di decidere? Affrontala, riscopri te stesso

PODCAST-di-crescita-personale

Ti sei mai accorto di quante persone abbiano una tremenda paura di decidere? Decidere sul serio qualcosa per sé stessi diventa un affare assai scottante e difficilissimo da affrontare. È un argomento forte perché è molto diffuso e si verifica con frequenza quasi allarmante. Uno degli aspetti curiosi è che è anche generalizzato, perché si riscontra anche in persone che riportano storie di vita diversissime tra loro, senza alcun comune denominatore a legarne le esperienze.

Per questa ragione, ci sono manifestazioni molto diverse del problema. Qualche esempio? C’è chi non prende decisioni perché si lascia influenzare o condizionare dagli altri, o chi con estrema lucidità attende che siano sempre gli altri a indicargli la strada da percorrere per insicurezza o timore di sbagliare. C’è chi non decide e lascia che sia il caso a decidere per lui, procedendo per forza d’inerzia. Infine, c’è chi ha l’impressione di decidere senza rendersi conto che di fatto sta sempre seguendo indicazioni altrui. Non se ne accorge soltanto perché le ha interiorizzate in una misura tale da non distinguerle più dalle proprie.

Il problema è sempre lo stesso: se ti accorgi che non stai prendendo decisioni, puoi star certo che qualcun altro le sta prendendo al posto tuo.

La mia esperienza come professionista della performance mi ha insegnato che la paura di decidere nasconde sempre timori e paure più profonde e importanti, ad esempio la paura di diventare grandi, di crescere e assumersi impegni e responsabilità o anche, in altre parole, di diventare protagonisti della propria vita.

Il punto è che se hai paura di decidere e sei bloccato in uno status quo che non ti soddisfa e rende felice, ci sono due possibilità: o accetti l’infelicità e l’insoddisfazione, o affronti le tue paure e inneschi un cambiamento.

La decisione come base per il cambiamento

Dici che sono troppo drastico? Eppure non ci sono scappatoie o soluzioni che possono risultare una via di mezzo tra le due strade che ti ho appena prospettato: puoi proseguire proprio come hai fatto fino ad ora oppure scegliere il cambiamento. Perché se stai aspettando che un cambiamento avvenga dal di fuori o che capiti qualcosa che magicamente cambierà la tua vita, sappi che stai soltanto perdendo tempo. Sei solo tu a poter definire il cambiamento, non qualche evento esterno. In che modo puoi farlo? Attraverso una decisione.

Sì, anche io lo trovo molto ironico. Se hai paura di decidere e prenderti carico della tua vita, sapere che l’unica via di uscita è quella di dover affrontare quella paura spaventa. Spaventa tantissimo. Eppure è proprio così: decidere è alla base del cambiamento. Decidere ti mette in condizione di esercitare finalmente potere sulla tua vita e sul suo corso, sulla direzione verso cui vuoi che prosegua.

La decisione di cambiare è alla base di tutto, ti dà quella forza di cui hai bisogno per perseguire i tuoi obiettivi e passare alla fase successiva, quella imperniata attorno all’azione. Anche l’azione è determinante, perché è lo step in cui metti in pratica ciò che hai scelto e deciso di fare. Combinando decisione e azione determini il cambiamento dei tuoi programmi di vita, ma soprattutto del tuo Programma interiore, quello che ti accompagna da sempre e che hai costruito nel corso degli anni, frutto dell’educazione che hai ricevuto e di tutti quei condizionamenti, timori e limiti che ti hanno insegnato a rispettare.

Tutto viene però filtrato e ha inizio proprio da lì, da una decisione, che diventa strumento semplice e potentissimo per rivoluzionare tutta la tua vita.

Affronta la tua paura di decidere

Da dove ha origine la tua paura di decidere? Cosa ti spaventa del prendere in mano la tua vita?

Alcuni hanno paura perché non si sentono all’altezza, altri invece ritengono che gli altri siano più preparati o abbiano più esperienza di loro, mentre altri ancora temono di fare anche solo un passo perché potrebbero deludere le aspettative di coloro che amano. Il problema è che seguire il volere e i desideri altrui non ti porta verso nessuno dei tuoi reali obiettivi e, nel lungo termine, è difficile possa darti la felicità.

Ti dirò di più: è difficile che possa metterti davvero di fronte a te stesso. Vedi, quando perdi l’abitudine di decidere per te stesso, perdi anche la capacità di ascoltarti, ovvero di ascoltare i tuoi bisogni e le tue necessità. Finisci per zittire la vocina interiore capace di riconoscere i tuoi desideri, ciò che ti smuove ed emoziona, e diventi un automa. Credimi se ti dico che è difficile che fosse questo il tuo obiettivo.

Le grandi menti e personalità che sono esistite fino ad oggi e che il mondo ricorda non sono arrivate a raggiungere la propria personalissima vetta seguendo i consigli degli altri o le strade più battute, né hanno conseguito la grandezza crogiolandosi nei limiti imposti da altri. Sono invece persone che hanno accettato le proprie fragilità, affrontato le proprie paure e creduto in ambizioni in cui nessun altro avrebbe scommesso nulla.

Sai com’è finita il più delle volte? Che non solo hanno cambiato la propria vita: hanno di fatto sovvertito lo status quo, rivoluzionato i loro tempi. Eppure non hanno raggiunto la propria grandezza dall’oggi al domani, l’hanno raggiunta attraverso le piccole e determinanti decisioni che caratterizzano la quotidianità. È ciò che fai giorno dopo giorno che ti definisce come persona.

Se ti interessa questo argomento leggi anche questo Articolo, cliccando QUI.

Tira fuori il meglio di te, raggiungi la tua grandezza

Ricorda che l’ostacolo più grande non sono gli altri, i loro pareri e i loro giudizi, né la “società” come gruppo indistinto di persone. L’ostacolo più grande in tutto questo percorso sei tu, insieme ai tuoi complessi, ai tuoi pensieri e a tutte le scuse che sei abituato a recitare come una cantilena per convincerti che sì, forse è meglio rimandare il momento di cambiare a un’altra volta.

L’ostacolo più grande è il riuscire a smantellare quel Programma interiore che non ti permette di liberarti dei limiti che ti sei imposto, di alleggerirti come dovresti e infine proseguire verso traguardi sempre più grandi per te stesso.

Quell’ostacolo non puoi lasciartelo alle spalle, devi mettertici di fronte. Anzi, devi DECIDERE di mettertici di fronte smettendo di procrastinare e accampare scuse.

Non è per tutti ed è inoltre difficile e faticoso ma sappi che io sono lì per te, pronto a darti quella spinta in più per riuscire a cominciare questo percorso nel modo giusto, con l’energia giusta e tutta la grinta che hai in corpo.

È il momento di scendere nell’Arena, è il momento di sbloccare il tuo potenziale, tirare fuori il meglio di quello che puoi essere.

È il momento di trovare te stesso. 

Scendi nell’ARENA.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results