Imparare a superare una crisi | Un’opportunità da cogliere

PODCAST-di-crescita-personale

Credi che imparare a superare una crisi possa esserti utile in questo preciso momento? Ottimo. Che si tratti di una crisi indotta da fattori esterni o di un momento di cedimento più intimo e personale, il discorso non cambia: farsi trovare impreparati non è accettabile.

Se stai cercando soluzioni perché senti che stai vivendo una crisi proprio adesso, in questo momento, ascolta il mio consiglio: tratta questa circostanza come una grande opportunità, come un banco di prova per testare la tua capacità.

I momenti come questo permettono infatti ai tuoi punti di forza e di debolezza di emergere con estrema chiarezza. Puoi allora comportarti in due modi: considerare la situazione come temporanea, quindi tenere duro finché non termina e poi riprendere la tua vita come se nulla fosse accaduto, oppure cogliere l’occasione per conoscerti più a fondo e far tesoro dell’esperienza per il futuro.

“Eh? Ma di che parli, Dario?”

Del fatto che puoi superare una crisi stringendo i detti e sopportando, in modo del tutto passivo, oppure darti da fare per comprendere come superare una crisi in modo sistematico, imparando attivamente a contare su quelle che sono le tue risorse. Questo tipo di insegnamento può esserti utile non soltanto in giorni pieni zeppi di incognite come quelli odierni ma per tutta la vita. Io dico che ti converrebbe rifletterci su, che ne dici?

Presta attenzione alla ciclicità

“Sono in crisi!”

Quante volte ti sei sentito nella melma fino al collo, in panico perché incapace di capire da che parte voltarti per uscirne e quasi prossimo al pianto? Più di una è già troppo, credimi. Il fatto è che la tendenza è quella di trattare le crisi come se fossero eventi sporadici e magari casuali e solo di rado prestiamo veramente attenzione a quanto ci accade. A cosa mi riferisco? Alla ciclicità della nostra condizione umana.

La vita è un ciclo. Nessuno di noi può dirsi immune alla crescita, al cambiamento, alla trasformazione e sì, anche alle crisi. Tutti noi, nessuno escluso, affrontiamo ostacoli e problemi ogni giorno ed è normale che le cose possano andare male, talvolta anche molto male.

C’è chi vive questi momenti di crisi come può, improvvisando una reazione in base a ciò che accade, in un semplificato schema di azione-reazione, e chi invece riesce sempre a tenere i nervi saldi e a uscire vincitore anche dalla tempesta più nera. Cosa distingue queste due tipologie di persone?

La consapevolezza.

Chi ha consapevolezza della propria persona, del proprio carattere e dei propri meccanismi ha più facilità a mantenere la calma e il sangue freddo perché sa molto bene a quali risorse interiori può attingere per riuscire a gestire e superare la crisi nel migliore dei modi. Nel lungo termine, questa consapevolezza si trasforma in fiducia nelle proprie capacità e nei propri mezzi, e in ultimo in un atteggiamento positivo verso il futuro.

Il tuo personale promemoria

Vorrei chiederti di svolgere un esercizio. Sembrerà una cosa da niente, ma nella sua semplicità è un atto di una potenza straordinaria.

Ciò che dovrai fare è questo: prenditi cinque/dieci minuti, mettiti comodo da qualche parte e concediti un momento per riflettere. In passato di crisi ne avrai già affrontate una moltitudine, ne sono certo. Riesci a ricordare quali risorse interiori ti sono state utili per contrastare e risolvere il momento o il periodo di crisi in quelle occasioni? Magari ti ha aiutato molto il tuo senso dell’umorismo, oppure la tua calma quasi zen, l’incredibile capacità di dare ascolto a ciò che provi o, ancora, la tua flessibilità.

A questo punto, vorrei che prendessi un foglio di carta e mettessi le tue riflessioni per iscritto.

Fatto? Bene.

Ciò che ti chiedo è di rileggere queste tue riflessioni e ricordarti quali sono le tue risorse, e di farlo ogni giorno per cinque minuti. Se vuoi, puoi appendere il foglio in un punto da cui tu possa vederlo spesso. È il promemoria dei tuoi superpoteri.

Ognuno di noi ha delle qualità innate o acquisite che possono fare la differenza. Il problema è che spesso sono per noi talmente ovvie che le diamo per scontate e non ne riconosciamo il valore. Se vuoi imparare a superare una crisi, devi prima di tutto imparare a riconoscere il valore di queste tue capacità e a contare su di esse in modo attivo.

Infine, prova a riflettere su questo: puoi sfruttare o adattare queste stesse risorse anche per la situazione di crisi che stai vivendo in questo preciso momento?

Se ti interessa questo argomento leggi anche questo Articolo, cliccando QUI.

Credi al “per sempre”?

Quando viviamo una crisi, c’è una costante pericolosa che tende a ripetersi e che rischia di minare qualsiasi nostro progresso: la terrificante impressione del “per sempre”. Capita quando non si ha quella consapevolezza di cui ti ho parlato poco fa. Quindi che succede, nello specifico? Succede che perdiamo il focus e abbiamo come l’impressione che il periodo nero possa durare, appunto, “per sempre”, che non avrà mai fine, che superare una crisi non sia possibile e che rimarremo intrappolati in una situazione priva di vie d’uscita.

La realtà è invece ben diversa e l’idea del “per sempre” è soltanto nella nostra testa. Cresce e si alimenta grazie a tutte quelle sensazioni negative che ci trasciniamo dietro, come la paura e l’insicurezza. Cresce anche perché abbiamo la percezione che, da un giorno all’altro, ci siano state rubate tutte le certezze che nutrivamo per il nostro futuro.

Bene, lascia che ti faccia una precisazione: il futuro non è e non potrà mai essere dato per certo. Ripeto: MAI. Siamo noi a volerlo credere. Quindi giochiamo a farci piani, schemini e contropiani che abbracciano tutto l’arco della nostra esistenza, illudendoci (di nuovo!) che niente potrà mai turbare il nostro bel programmino. Livello di realismo:  -10.

L’unica dimensione su cui puoi veramente influire è il tuo presente. Perciò ricorda questo: se vuoi imparare a superare una crisi, concentrati su te stesso e sull’atteggiamento che stai adottando rispetto alla tua realtà. Concentrati su ciò che puoi fare ora, adesso.

So che ne sei capace e l’unico momento giusto per farlo è ADESSO!

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results