Perché un podcast di crescita personale? La ragione sei tu

PODCAST-di-crescita-personale

Perché tenere un podcast di crescita personale? Intendiamoci, non è una domanda che mi pongo solo adesso, dopo che il mio podcast di crescita personale ha ormai festeggiato un anno di vita. Me la sono posta più di un anno fa, ancora prima di iniziare. Ma ho continuato a pormela anche tutto l’anno e continuo a pormela adesso, ogni singolo giorno. È la stessa con cui mi confronto anche per ogni articolo che scrivo sul mio blog o per ogni morning kickstart che condivido su Telegram.

È una domanda a cui non riesco e non posso dare un’unica risposta, ma mille. Lo faccio perché so quale incubo sia vivere nella costante paura del giudizio altrui, o nel timore del rifiuto. So cosa significa sentire di avere dentro un mondo ma non riuscire a tirarlo fuori. So cosa significa vivere una vita buia e non avere sogni.

I mille motivi per cui tengo un podcast di crescita personale sono dunque riassumibili in poche semplici parole: il motivo sei tu.

Per te che sei qui che mi leggi e cerchi risposte o nuove domande da porti, che hai fame di sfide e nuovi traguardi verso cui correre.

Tengo un podcast di crescita personale perché oggi, come Mental coach professionista con tanti anni di esperienza alle spalle, so quanto potenziale ci sia all’interno di ogni singola persona e so che, se ognuno di noi imparasse a sfruttare questo potenziale, il nostro sarebbe un mondo migliore.

Un podcast di crescita personale per un mondo migliore

Ecco, ora ti dico con tutta onestà che a me, questa idea di un mondo migliore, popolato da persone che invece di lamentarsi e lagnarsi di come tutto vada male si fanno in quattro pur di ottenere il meglio da se stesse e da ciò che hanno intorno, piace da morire. A te no?

Vivere in un mondo così sarebbe quanto più stimolante e appagante io possa sognare. Ma sai bene cosa ne penso dei sogni, vero? Penso che ai sogni si debba dare tutto lo spazio di cui hanno bisogno per assumere la loro forma più completa, ma che poi sia necessario rimboccarsi le maniche e dare loro concretezza nella realtà dei fatti e nella vita reale.

“Dario, stai farneticando! Come puoi dare forma a un sogno del genere?”

Io ho fatto così. Ho prima di tutto iniziato dalla mia vita, sperimentando sulla mia pelle. Sono convinto che non sia possibile insegnare niente agli altri se prima non l’hai provato e testato tu stesso, e così ho fatto. Poi ho studiato, ho studiato tanto, e ho trasformato tutto questo in un lavoro diventando Mental coach professionista. Ho messo le mie competenze al servizio di centinaia di clienti, tra cui importanti top player di fama mondiale e imprenditori di successo.

A quel punto mi sono domandato se potessi fare di più. Il cambiamento che ero in grado di generare in una persona avrebbe potuto facilmente essere d’aiuto ad altre. Ma come raggiungerle? Il podcast, gli articoli, i morning kickstart su Telegram, e tanto altro. Ho persino messo nero su bianco il Metodo dei 7 passi, quello che ho teorizzato in tanti anni di lavoro sul campo, in un libro: “Il potere del cambiamento”.

A giudicare da quante persone mi scrivono, il cambiamento è in atto. Il sogno sta prendendo forma.

Cambia anche tu il tuo ecosistema

È vero, l’ecosistema a cui ho scelto di rivolgermi io è un po’ grandicello, ma come sai non è così che sono partito. Come ti ho scritto poco fa, sono partito da me. Cominciare a curare il proprio ecosistema è il primo passo per una crescita e un cambiamento improntati sulle giuste basi.

L’ambiente in cui vivi, il tuo ecosistema, ha un peso enorme sul tuo futuro. È così che capita in natura. Prendi per esempio due gemelli, ovvero due persone geneticamente identiche. Posti in ambienti diversi, crescerebbero in maniera molto differente l’uno dall’altro. Questo perché sono gli stimoli a cui ci sottoponiamo a darci gli input per costruire il nostro domani. Le persone che scegli di avere intorno sono la fonte di stimoli più potente che esista. Ti influenzano con le loro idee, le loro reazioni, i loro pensieri. Persino con le parole che usano.

Non vale solo per te, vale per tutti. Io per primo, nonostante abbia contatti, incontri e parli con centinaia di persone ogni giorno, so benissimo quali sono le persone che più incidono sulla mia vita e sul mio modo di concepire il futuro. Queste persone le ho scelte. E ho scelto di dare loro tanto spazio nella mia quotidianità perché so che con la loro visione e la loro energia mi arricchiscono e mi riempiono di energie e spunti sempre nuovi. Sono questi gli stimoli che voglio e che ricerco.

E le persone negative che fine fanno? Ne incontrerai sempre. Puoi però evitare di frequentarle. Se proprio non ti è possibile, creati una corazza interiore con cui schermarti.

Ognuno di noi ha il potere di scegliere il proprio ecosistema di crescita. Non rinunciare al diritto di scegliere e costruire il tuo.

Il mio podcast di crescita personale: soltanto una voce in più

Tutto questo discorso è per dirti questo: sfrutta ciò che insegno, ma fa che la mia voce sia soltanto una in più. Fa che intorno a te ci siano persone pronte a darti forza e coraggio e a credere o condividere i tuoi sogni.

Nel tuo percorso non ci saranno sempre giornate belle in cui tutto fila liscio come l’olio, lo sai bene. Ce ne saranno anzi di terribili, in cui tornerai a casa stanco e demotivato, privo di qualsiasi desiderio. Giorni in cui vorrai solo chiudere tutto e andare a dormire sperando di dimenticare ogni cosa e di poterti svegliare come se nulla fosse accaduto.

Soprattutto in quei giorni, la tua forza potrebbe non essere sufficiente. È lì che entrano in gioco le altre voci, quelle degli amici e delle persone che hai scelto per aiutarti a non abbandonare mai le tue ambizioni. Sono quelle voci che ti daranno la forza che a te manca per guardare ai tuoi sbagli nella giusta prospettiva e nella misura più costruttiva possibile.

La mia voce, quella che ascolti quando fai partire il mio podcast di crescita personale o il mio kickstart mattutino su Telegram, oppure quella che magari senti nella tua testa mentre leggi qui le mie parole, ha questo scopo: darti gli strumenti per il cambiamento.

Usali, sfruttali, trasformali in strumenti tuoi. E fa che il tuo cambiamento renda il tuo mondo un mondo migliore.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results