Paura di essere traditi: il tradimento come opportunità

Come cambiare Abitudini

La paura di essere traditi è una delle più diffuse. Il tradimento spaventa perché si verifica o si scopre presumibilmente all’improvviso, andando a minare un equilibrio che ritenevamo stabile e ponendoci in una condizione in cui non abbiamo, o in cui ci sembra di non avere, alcun controllo.

Quand’è che ci sentiamo traditi? Quando una persona che ritenevamo fidata viene meno a un impegno di lealtà nei nostri confronti. Può trattarsi di un collega, un amico, la fidanzata o un parente stretto. La paura di essere traditi da una persona verso cui nutriamo affetto può rovinarci la vita, soprattutto quando inizia ad essere uno dei nostri primi pensieri. Quando arriva a quei livelli, di norma si accompagna a un forte senso di solitudine e di sconfitta, e influisce negativamente sulla nostra autostima e sulla nostra fiducia nel futuro.

Paura di essere traditi: l’importanza della relazione

Più è forte la relazione che ci lega all’altra persona, più è potenzialmente forte il dolore che un tradimento da parte sua potrebbe causare, e maggiore la paura di essere traditi. I tradimenti più sentiti sono quelli causati dalle relazioni per noi più importanti.

Se un collega ti tradisce rubando una tua idea, ad esempio, ti infuri, magari ci litighi e rimugini sul fatto per giorni, giurando a te stesso che mai ripeterai l’errore di condividere un’altra buona idea con tanta leggerezza. Molto probabilmente inizierai sul serio a comportarti in maniera diversa, avrai imparato la lezione.

Se a tradirti è invece un amico stretto, la tua ragazza o uno dei tuoi genitori, la questione assume una rilevanza ben diversa. Sono persone da cui non ti aspetti certo di essere colpito alle spalle o che immagini possano ingannarti senza che vi sia una buona ragione. Quando capita, gli effetti sono devastanti.

Il tradimento come risorsa

La percezione del tradimento varia molto da persona a persona e dipende naturalmente anche dalla natura del tradimento stesso, nonché dalla sua gravità. Ti dico questo per parlarti di un aspetto che non sempre viene recepito bene dai miei interlocutori. Sei pronto?

Il tradimento può rivelarsi una risorsa.

“Dario, ora non esagerare. Il tradimento come risorsa proprio no!”

Eppure è così. Lo so, può sembrare assurdo e controintuitivo, ma solo superficialmente. Vedi, puoi illuderti che nel cammino della vita tutto possa andare sempre per il verso giusto, ma sai benissimo che non sarà sempre così. In modo molto più realistico, ti puoi invece augurare di essere in grado di imparare quanto più possibile dalle situazioni che ti trovi ad affrontare.

In quest’ottica, il tradimento può quindi diventare una fonte di rinnovamento incredibile.

Riprendendo l’esempio di prima: dopo aver subito il tradimento da parte del collega ed esserti infuriato, cosa accade? Tra le diverse opzioni a tua disposizione, puoi scegliere di cambiare modo di fare, di comportarti in modo meno ingenuo e più assennato, di concedere la tua fiducia con meno facilità. Se non portate all’eccesso, queste risoluzioni hanno tutte una valenza molto positiva per la tua futura vita professionale. Rappresenteranno un bagaglio importante per le sfide che ti troverai ad affrontare in futuro.

Il tradimento come comunicazione indiretta

Talvolta il tradimento può rappresentare anche una comunicazione indiretta, un messaggio che si vuole far arrivare all’altra persona ma che non ci si sente in grado di esprimere a parole. Capita spesso, ad esempio, nelle relazioni d’amore.

Ci sono ad esempio persone che portano avanti relazioni ormai finite, relazioni che rimangono in piedi per mille ragioni che nulla hanno a che fare con i sentimenti. In quei casi un tradimento non fa altro che segnare la fine di un legame che non ha nemmeno ragione di esistere. Spesso il rapporto viene portato avanti soltanto perché non si è in grado di parlarsi con schiettezza: nessuno dei due partner ha il coraggio di ammettere il fallimento della relazione.

Pertanto, che senso può avere la paura di essere traditi? Nessuna. Il tradimento non fa che confermare una cosa di cui, sotto sotto, si è già a conoscenza. Permette di porsi di fronte alla realtà e alla necessità di voltare pagina.

In altri casi, capita che in maniera del tutto inconscia si sfrutti il tradimento come un modo per far comprendere al partner un disagio, un problema nel rapporto a cui non si è riusciti a dare voce in altro modo. Superato l’iniziale dolore, infatti, il tradimento si trasforma in un’opportunità per prendere coscienza, attribuire il giusto peso a ogni elemento e compiere una scelta sul da farsi.

Paura di essere traditi: reagisci, rifletti, agisci

Non c’è situazione in cui il tradimento non possa essere sfruttato come spinta per intraprendere una strada diversa e più valida per noi, o in cui non possa essere vissuto come esperienza di cui far tesoro qualora dovessero riproporsi sulla strada gli stessi ostacoli o le medesime difficoltà.

Anche in questo frangente, le emozioni rappresentano il tallone d’Achille di molti, soprattutto se sei abituato a subirle. Nessuno può sfuggire alle emozioni, nel bene e nel male, e qualsiasi evento nella tua vita determinerà per forza una tua “reazione”, ovvero l’espressione di emozioni che non puoi controllare. Questa fase è normale, ma deve essere seguita da altre due fasi: riflessione e azione.

La fase della “riflessione” è fondamentale. Devi riflettere, e per farlo occorre che tu prenda in considerazione tre elementi: le emozioni che hai provato, ciò che è successo – ovvero i fatti nudi e crudi –, le emozioni dell’altra persona coinvolta. Devi comprendere cos’è accaduto e perché, ma anche cosa desideri tu e le opzioni che ti si presentano alla luce dei fatti.

Di fronte a tale lista di opzioni che hai stilato nella tua testa, devi scegliere il da farsi e agire. L’“azione” è la terza fase, grazie alla quale diventi elemento determinante nella definizione della tua vita.

Come ti dicevo all’inizio, attraversando queste tre fasi avrai modo di “imparare quanto più possibile dalle situazioni che ti trovi ad affrontare”. Nella vita non c’è nulla di più prezioso dell’imparare a cogliere le opportunità, soprattutto là dove non ci si immagina di trovarle.

Perciò sii attento e vigile. Sii pronto. Non c’è ragione di avere paura di essere traditi. C’è invece ragione di temere di non saper cogliere le opportunità. Di quello, sono d’accordo, dovresti essere davvero terrorizzato.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results