Lavorare sull’autostima | L’importanza di credere in sé stessi

PODCAST-di-crescita-personale

Vorresti lavorare sull’autostima? È un desiderio condiviso da molti.

Tutti abbiamo vissuto nella vita momenti difficili, ci siamo sentiti apostrofare in maniera poco gentile e abbiamo sentito di non valere abbastanza rispetto a determinare circostanze. Di questo tipo di situazioni alcuni non se ne curano affatto: ne escono senza nemmeno un graffio e procedono per la propria strada senza problemi. Altri, al contrario, rimangono segnati al punto da iniziare a mettere in dubbio le proprie capacità, talvolta il proprio intimo valore come persone. Il loro livello di autostima crolla inesorabile, ed è una condizione dalla quale sembra non riescano più a uscire.

Per chi appartiene a quest’ultimo gruppo, non lavorare sull’autostima può diventare un problema enorme che, se non gestito per tempo, potrebbe continuare a ingigantirsi e far sorgere difficoltà ulteriori per la propria realizzazione e riuscita personale.

È possibile porvi rimedio? Certo, e tra poco scopriremo come. Prima vorrei però specificare bene cosa si intende quando si parla di autostima e lavorare sull’autostima.

Cosa si intende con “autostima”?

L’autostima altro non è che la stima che hai di te stesso. Non è un dato oggettivo ma una percezione tua che dipende esclusivamente da te e che sei tu a filtrare.

Sai qual è però un errore molto comune? Quello di considerare questa percezione come un obiettivo da raggiungere e poi mettere da parte, quando la verità è ben diversa. Un buon livello di autostima non è una condizione che, una volta realizzata, si mantiene da sola nel tempo: si tratta invece di un vero e proprio processo. Per questo, ha bisogno di manutenzione, quindi di attenzione, cura e impegno profusi con costanza e continuità.

Detta così, sembra richieda una fatica e uno sforzo enormi, vero? Ti voglio però dare una buona notizia: ci vuole solo un po’ di metodo.

Lavorare sull’autostima in tre semplici passi

Come dicevo, lavorare sull’autostima è una questione di metodo. La difficoltà maggiore risiede nel cominciare. Una volta compreso il meccanismo, diventa un’abitudine come tante altre.

Per darti nuove possibilità e cambiare la tua percezione di te stesso, il primo passo consiste nell’iniziare a capire quando e perché hai iniziato a dubitare delle tue capacità. Inizia a chiederti: sono stati i giudizi degli altri a modellare la tua autostima in maniera negativa? O sei tu che ti ripeti frasi depotenzianti credendo di non essere abbastanza?

Se la questione deriva dall’esterno, impara da subito a schermarti rispetto alle impressioni altrui. Non è questo di cui hai bisogno: nel profondo sai già quanto vali e non devono essere gli altri a decretarlo.

Se invece il problema deriva da te e dal tuo continuo demoralizzarti, fatti un favore: ricordati ogni mattina, non appena ti svegli, che puoi essere all’altezza della vita che desideri. Ferma immediatamente quella voce nella tua testa che vuole danneggiarti. È la voce della paura: non permetterle di sovrastare la tua.

Guidare i propri pensieri in modo positivo può rappresentare la piccola chiave capace di mettere in moto cambiamenti ben più grandi.

Il secondo passo? Valutare la realtà in modo obiettivo. Hai ancora ragione di credere di non valere abbastanza o di non essere in grado di affrontare le tue paure, le tue insicurezze o quelle circostanze che ritieni inaffrontabili?

Da qui, ecco il terzo passo: individua tra queste paure, insicurezze o circostanze difficili quella meno ostica e prova ad affrontarla.
Con tutta probabilità, non riuscirai né al primo, né al secondo, né tantomeno al terzo tentativo. Continuando a provare, migliorerai ogni volta la mira e a un certo punto farai centro. Da lì, potrai passare alla paura successiva.

Il metodo è semplice: provarci, non mollare, continuare a crederci.

Lascia che siano i fatti a parlare

Lascia che siano i fatti a parlare. Non dirti scettico, indeciso o dubbioso prima ancora di provarci: è solo la tua paura che parla.

Tentare significa darsi una possibilità. Se fino ad ora non ti sei mai veramente messo alla prova perché convinto di non farcela, cambiare prospettiva e mentalità non risulterà naturale, ma richiederà da parte tua uno sforzo attivo.

Per iniziare a lavorare sull’autostima che nutri nei tuoi confronti e a credere in te stesso non ci sono altre strade: devi risolvere i tuoi interrogativi interiori e dar loro risposta. L’unica certezza che hai è che non provare equivale a rinunciare in partenza, a non darsi nemmeno un’occasione.

A tuo modo, potremmo dire che stai mettendo in pratica una versione tutta tua della cosiddetta “profezia che si autoavvera” che Robert K. Merton teorizzò nell’ambito delle scienze sociali. Per quale ragione? Perché credendo di non essere in grado di conseguire un determinato obiettivo, sei tu stesso a decretare il tuo fallimento evitando semplicemente di provarci.

Sei l’unico a poter cambiare la situazione e a poter influire sulle tue percezioni, sul tuo modo di filtrare il mondo. Puoi iniziare a credere di nuovo in te stesso a partire da questo preciso momento, dipende da te. Fino ad ora hai seguito le regole di qualcun altro ed è giunto il momento di trovare le tue.

Zittisci quella voce distruttiva che rimbomba nella tua testa e tutte quelle inutili derivanti dall’esterno. Passa all’azione e lascia che a parlare siano soltanto i fatti.

Se ti interessa questo argomento leggi anche questo Articolo, cliccando QUI.

Cosa ti aspetta?

Hai creduto troppe volte di non essere capace, di non essere all’altezza e di non potercela fare. Non è più ora di dare spazio a queste insicurezze, non hai più tempo da perdere.

Sai cosa ti aspetta dall’“altra parte della barricata”? Una volta che avrai iniziato a lavorare sull’autostima e la tua forza interiore sarà finalmente esplosa, la vocina che hai dentro ti parlerà in maniera differente, ricordandoti che sei tu il protagonista della tua vita. Le voci all’esterno si saranno del tutto chetate, perché non avrai più bisogno di ascoltare ciò che gli altri hanno da dire.

A compimento di questo percorso, ogni tua azione diventerà esplosiva, perché sarà la tua sicurezza a guidarti e a permetterti di compiere tutti gli step necessari alla realizzazione del tuo potenziale.

Devi coltivare il coraggio e affinare il gusto per il rischio, fissare i tuoi obiettivi e lasciare che la tua autostima si rafforzi di giorno in giorno, provando, sbagliando ma anche, infine, riuscendo nei tuoi intenti.

Io nelle tue capacità ci credo, credici anche tu. Con tutto te stesso, al 110%.

Comincia a prenderti dalla vita tutto ciò che meriti.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results