Il segreto del successo | 7 regole per raggiungere la vetta

PODCAST-di-crescita-personale

Se il segreto del successo esiste, ne verrai a conoscenza soltanto una volta che l’avrai raggiunto”, sostiene il saggio.

Secondo alcuni, il successo non è altro che un’illusione, il miraggio di un’oasi nel deserto, un punto all’orizzonte che, ad ogni tuo passo, si sposta sempre più in là, in una fuga eterna. C’è una parte di verità in questo perché, man mano che raggiungi uno dopo l’altro tutti gli obiettivi che ti sei prefissato, la tua idea di successo cambia, si plasma. Ti accorgi anche che, nel frattempo, è cambiata di pari passo la tua lista di obiettivi e che a quelli conseguiti se ne sono aggiunti di nuovi, più ambiziosi ancora.

Bisogna dare tempo al tempo e compiere un passo alla volta.

C’è tuttavia da precisare questo: il raggiungimento del successo non è un vero e proprio segreto.

Per raggiungere il successo c’è una chiave, un percorso specifico da seguire e rispettare. È quello che io chiamo “il codice del successo”. Si compone di 7 regole fondamentali da alimentare con la propria benzina e seguire con persistenza se si desidera davvero coronare i propri traguardi. Chi mi conosce bene collegherà subito queste 7 regole ai 7 passi di cui parlo anche nel libro che ho scritto, “Il potere del cambiamento” (Hoepli, 2019). Non è un caso.

Oggi ti illustrerò una ad una le 7 regole per il successo.

Il segreto del successo: 7 regole per raggiungere la vetta

Regola n. 1: la direzione

Come prima cosa, è fondamentale che tu abbia piena coscienza della direzione verso cui stai muovendo i tuoi passi. Ti occorre una visione chiara e limpida di quella che è la strada che intendi percorrere. Molte persone si bloccano perché pensano di dover delineare ogni dettaglio o di dover sapere con esattezza, ad esempio, che tipo di persone dovranno diventare per percorrere tale percorso. Ai loro occhi tutto finisce per sembrare troppo difficile, quasi soffocante. Non c’è bisogno di arrivare a quel punto, fai un passo indietro. Cerca semplicemente di comprendere in che direzione desideri muoverti.

Regola n. 2: il merito

Devi sentire di meritartelo. Non potrai mai raggiungere il successo se rimani ancorato a sensi di colpa e a vecchi e inutili ostacoli interiori che ti impediscono di proseguire. È come se pensassi di poter vincere una gara di Formula 1 con il freno a mano tirato. Allo stesso modo, se dentro di te non sei convinto di meritarti il successo, ti senti da meno e inadeguato, finirai per autosabotarti sempre. Non puoi permettertelo. Come fare? Lavora su di te. Tutti ci meritiamo di raggiungere quello che per noi è il successo, anche tu. Inizia a convincertene da adesso, prima che sia troppo tardi.

Regola n. 3: la prontezza

Sii pronto a tutto. Sul serio.

Sii pronto ad accogliere il cambiamento in tutte le sue forme, a scoprirti diverso, a conoscere parti di te che non avevi fatto ancora emergere sino ad ora e ad accettarti in tutto e per tutto, fino all’ultimo tuo pregio o difetto. Il cambiamento è inevitabile. Se sarai pronto ad accoglierlo e a fartene travolgere con gioia, sarà ancora più facile cavalcarlo e sfruttarlo a tuo pieno vantaggio.

Regola n. 4: l’organizzazione

Impara a organizzarti, a definire i tuoi progetti e ad affrontarli con ordine e disciplina. In qualsiasi ambito progettuale, come anche nella vita stessa, è fondamentale partire da alcune basi. Le proprie risorse, i propri meccanismi di funzionamento, i propri punti di forza e le proprie debolezze: questi sono soltanto alcuni degli elementi di cui tener conto per poter organizzare qualsiasi progetto di vita con contezza e all’insegna della massima efficacia. Partendo da queste basi, potrai calibrare ogni tua azione e sforzo sulla base di elementi reali.

Regola n. 5: l’azione

Chi si ferma alle parole è perduto. Se ti fermi alla mera teoria, il successo non rimarrà se non una chimera lontana. Tutto deve passare dalla fumosa dimensione delle parole a quella più concreta dei fatti, dell’azione in quanto tale. Devi smetterla di rimandare e procrastinare, trovare scuse per non partire e rimanere incastrato nelle tue vecchie abitudini. Se non ti muovi e non parti, non andrai da nessuna parte. Metti la marcia e inizia a ingranare. Magari sbaglierai mille volte, ma è sempre meglio sbagliare e riadattare il proprio percorso che non partire nemmeno.

Regola n. 6: la persistenza

Non demordere e non mollare. Mai.

Come dicevo poco fa, sbagli ed errori appartengono alla consuetudine. Se stai sbagliando qualcosa, significa che stai provando ad affrontare il nuovo. Se a questo punto ti lasciassi frenare o fermare da un mero incidente di percorso, tutti gli sforzi compiuti risulterebbero inutili. Ogni difficoltà che superi ti rende più forte. Ricorda che è la persistenza, unita alla tua determinazione, che ti può portare lontano.

Regola n. 7: il ciclo

Non c’è un punto di arrivo. Il percorso che ti porta a raggiungere il successo non è una retta che ti conduce da un punto A fino a un punto B. Si tratta piuttosto di un ciclo. Vedi, man mano che raggiungi uno dopo l’altro tutti gli obiettivi che ti sei prefissato, è naturale che la tua idea di successo possa cambiare, plasmarsi. Potresti accorgerti che, nel frattempo, è cambiata di pari passo la tua lista di obiettivi. A quelli già conseguiti con molta probabilità se ne sono aggiunti di nuovi, più ambiziosi ancora.

Scopri così che il successo non è che una tappa di un percorso più ampio. Un percorso che tu, a questo punto, hai fatto tuo e hai imparato a percorrere.

Se ti interessa questo argomento leggi anche questo Articolo, cliccando QUI.

Il segreto del successo: la vetta non è lontana

Se fai sul serio, la vetta è più vicina di quanto pensi. In questo percorso ciò che conta è quanto tu sia capace di agire con costanza e dedizione.

Nel tuo porti in discussione, nell’attenzione e nell’energia che presti alla tua preparazione e alla tua capacità di seguire e fondare il tuo cammino su queste 7 regole, c’è il segreto di quello che verrà.

Il segreto del successo è tutto lì, in questa ambizione e fame continua di qualcosa di più, nella natura stessa di quella vetta che si sposta, di quell’altura che si fa sempre più irta, più scoscesa e impegnativa. Più fatica ti costerà arrivarci, più sarà meraviglioso l’orizzonte che ti potrai gustare una volta arrivato.

A quel punto, quando gli orizzonti si faranno sempre più ampi e gli obiettivi sempre più ambiziosi, ripenserai alle parole del saggio, sorriderai, e ti rimetterai in marcia.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results