Fare l’impossibile | Adotta il mindset giusto

PODCAST-di-crescita-personale

Come si fa a fare l’impossibile?

Non sono in molti a domandarselo.

Se presti attenzione, scopri infatti che la maggior parte delle persone si ferma prima, molto prima di arrivare a porsi quel quesito. Nella loro ottica sembra che sia già difficilissimo fare le cose di base, ovvero tutto ciò che rientra nel canonico “possibile”… figuriamoci il resto!

Immagino sarai d’accordo con me se dico che lo ritengo un modo di intendere la vita piuttosto povero di ambizione e visione. O no?

Il fatto è che nel profondo ognuno di noi conserva dentro di sé un barlume di entusiasmo e nessuno vorrebbe accontentarsi di quel possibile. Tutti vorremmo di più, fare qualcosa di grande, di stupefacente, di bellissimo, ma la maggior parte di noi scansa subito questo pensiero nel timore che possa costare troppa fatica e che possa rivelarsi una perdita di tempo.

Il problema? Tutto questo non corrisponde alla realtà.

La verità è che nella vita reale, quella quotidianità, i risultati incredibili non si raggiungono spendendo quantità di energie sovraumane o compiendo sforzi inauditi. Né si raggiungono, come penseranno alcuni, scimmiottando le abitudini di chi già ce l’ha fatta ed è riuscito nei propri intenti.

Per conseguire traguardi importanti, ciò che occorre è ripetere ogni giorno proprio quelle azioni che secondo opinione comune vengono ritenute impossibili.

“Azioni impossibili, Dario? Stai dicendo che i traguardi importanti sono raggiungibili soltanto da pochi eletti?”

No, dico esattamente il contrario, ovvero che fare l’impossibile non è per tutti ma di sicuro è alla portata di tutti. Ora ti spiego perché.

Fare l’impossibile ogni giorno è possibile

Pensaci. Quando senti l’espressione “fare l’impossibile”, cosa ti viene in mente? Cos’è che tu reputi impossibile? Su quali standard si basa il tuo giudizio?

Il modo in cui ognuno di noi intende i concetti di possibile e impossibile ha a che fare con la società in cui viviamo, le persone che frequentiamo e la nostra storia personale. Se ad esempio nella vita ti hanno ripetuto più e più volte che un determinato traguardo era impossibile da raggiungere e che era meglio lasciar perdere, al 99% te ne sei convinto anche tu e avrai ritenuto inutile continuare a provarci. Perché sprecare energie se non ci sono opportunità di riuscita?

La logica non fa una piega ma in questo modo, senza che tu neanche te ne sia accorto, lungo il cammino hai perso opportunità importanti. Perché il punto è solo questo: ciò che è impossibile è tale soltanto perché sei tu a considerarlo o a vederlo in questo modo.

Seguendo questo ragionamento, se il concetto di impossibile è soltanto una questione di prospettiva, l’idea di fare l’impossibile può assumere connotazioni differenti a seconda dell’angolazione attraverso cui guardi e valuti l’impresa che ti aspetta.

Il mio consiglio è sempre uno: di guardare al futuro e di misurarti con le tue possibilità o impossibilità permettendoti il lusso di non ragionare sull’esperienza di altri, ma provando tu, di prima mano, a scontrarti con la realtà.

Fa’ che la tua voce sovrasti il rumore

La gente parla. Parla, parla, parla e dice qualsiasi cosa le venga in mente. Parla e sfoga sugli altri le proprie delusioni, i propri problemi e le proprie frustrazioni. È tutto rumore e devi stare attento a far sì che sia trattato come un semplice sottofondo rispetto a ciò che fai.

Cosa significa tutto ciò? Significa che non devi farti influenzare o raggirare dalle opinioni altrui su ciò che ti sarà possibile o impossibile affrontare. Guardati intorno: nessuno è perfetto e tutti nelle proprie opinioni riversano la propria esperienza.

C’è chi ti dirà di non provarci neppure perché si focalizza sul problema e non sulla soluzione, chi invece ti dirà di lasciar perdere perché è il primo a non muovere neanche un passo senza armarsi di mille certezze e sicurezze…

La chiave è provarci ugualmente e soprattutto crederci fino in fondo. Il più delle volte, quando tenti di fare l’impossibile scopri che la difficoltà dell’impresa era solo nella tua testa, in un limite che ti eri posto o che ti avevano insegnato ad adottare. La convinzione nelle proprie forze e nelle proprie capacità è fondamentale.

Per questa ragione, se proprio vuoi ascoltare la voce di qualcuno, scegli una persona che meriti di essere ascoltata e che non ha avuto timore di superarsi e di lottare contro le asprezze della vita e dell’ordinarietà. Che non ha avuto paura di fare l’impossibile e che, invece di spingerti a desistere, ti sproni a osare ancora di più.

Se ti interessa questo argomento leggi anche questo Articolo, cliccando QUI.

Adotta il mindset giusto

Nella vita è importante imparare a ragionare in termini di lungo periodo. In questo senso, la chiave di tutto è il riuscire ad adottare il mindset giusto.

Con ciò mi riferisco al tuo modo di definire i tuoi passi, le tue azioni e i tuoi programmi. La vera differenza tra fare il possibile e fare l’impossibile la fanno il tuo atteggiamento e la maniera in cui ti poni di fronte alle sfide.

Sei capace di correre dei rischi? Hai il coraggio di affrontare i tuoi preconcetti e di cambiare la tua vita? Adottare il mindset giusto significa comprendere questo concetto fondamentale: gli errori non esistono. Qualsiasi errore commesso non può far altro che arricchire il tuo bagaglio di esperienza e farti migliorare al tuo prossimo tentativo. Diventa istantaneamente un elemento di valore per la tua crescita.

Se non hai paura di tentare, sbagliare, migliorare e riprovare, significa che hai acquisito le chiavi per superare qualsiasi ostacolo e realizzare qualsiasi impresa.

Quando il tuo mindset si fonda su questo, inizi a seguire un ritmo nuovo basato sul miglioramento costante e sulla capacità di valorizzare al massimo ogni tua risorsa.

Fare l’impossibile è possibile ogni giorno, sempre, ed è ciò che ti porta a realizzare ciò che un tempo non avresti neppure osato sognare. Fare l’impossibile entra a far parte del tuo DNA.

Realizza l’impossibile, svolta completamente la tua vita e diventa il game changer che sai di essere.

Scendi in Arena. Ti aspetto a gennaio nella mia Special Class.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results