Come vincere la paura | Qual è la vita che vuoi?

PODCAST-di-crescita-personale

Oggi come oggi, parlare di come vincere la paura è un argomento tostissimo. Vista l’emergenza sanitaria che si è profilata di recente, le paure delle persone non sono certo diminuite, anzi si sono moltiplicate all’ennesima potenza. In un certo senso, è più che normale.

Eppure è necessario arginare questa tendenza. È necessario trovare una maniera di rispondere a questi stimoli negativi in modo differente e nuovo, scegliendo di percorrere strade ancora inesplorate per trovare alternative che possano farci stare bene.

Per questa ragione oggi voglio parlarti di come vincere la paura. È vero, la paura può avere innumerevoli forme ed espressioni e parlarne così potrebbe sembrare troppo generico. Del resto, ci sono paure che erediti dai tuoi genitori perché te le trasmettono attraverso il loro modo di vivere e di guardare il mondo, altre che acquisisci nel corso della tua vita, altre ancora che derivano da normali risposte fisiologiche.

Se vogliamo proprio entrare nel dettaglio, sappi che sarà bene comprendere sin da subito che non potrai mai liberarti di tutte le tue paure. Alcune sono naturali, istintuali e persino necessarie: sono quelle che ti tengono in guardia rispetto ai pericoli esterni. Ad esempio a non inciampare per strada, a non scottarti col forno acceso, a non cascare dalla scala per una minima disattenzione.

Ci sono altre paure, però, che invece di proteggerti ti penalizzano. In che modo? Ponendosi come ostacoli insormontabili tra te e gli obiettivi che vorresti raggiungere.

Capire come vincere la paura, in questi casi, risulta dunque essere fondamentale perché tu possa vivere appieno la tua vita e coronare i tuoi sogni.

Qual è la vita che vuoi?

Se pensi che le tue paure non incidano sulla tua vita, ripensaci. Magari hai quest’impressione perché non senti la presenza della paura ogni giorno, ma la paura è lì, invisibile e intangibile ma sempre presente.

Le paure che ti porti dentro esercitano il proprio potere su di te in maniera pervasiva e influiscono su tutte le decisioni che prendi, piccole o grandi che siano.

Questo significa che se per paura compi anche soltanto una minima deviazione rispetto al percorso che stai seguendo, stai già cambiando il corso della tua vita. Prova a sommare insieme tutte le deviazioni che hai già dovuto compiere e scoprirai che la vita che stai conducendo non assomiglia per nulla a quella che un tempo sognavi.

Lascia che mi spieghi meglio attraverso un paio di esempi. Prova a pensare anche soltanto a chi sceglie di frequentare una determinata università per paura di deludere i propri genitori. O a chi ha un sogno nel cassetto ma, per insicurezza e timore di non farcela, non tenta nemmeno di realizzarlo. In questi due casi, le deviazioni dal percorso hanno effetti devastanti.

In questo scenario, c’è un aspetto meraviglioso che devi considerare: la tua possibilità di cambiare. Perché è proprio così: tu puoi decidere oggi, adesso, subito, in questo momento, di liberarti da questa schiavitù imposta da te stesso, di vincere la paura e vivere una vita diversa e più appagante.

“Credi sul serio che sia possibile, Dario?” — Assolutamente sì.

“È facile?” — No, per niente.

Per vincere la paura, per vincerla davvero, dovrai confrontarti con i tuoi demoni interiori e comprenderli, addomesticarli o farli fuori del tutto. L’altro lato della medaglia è che da questo confronto non potrai che uscirne vincitore, pronto a gustarti la vita con spensieratezza e coraggio da vendere.

Come vincere la paura

Per vincere il tuo nemico, devi innanzitutto imparare a conoscerlo. Più sono le informazioni di cui disponi, più ti sarà semplice prevedere le sue mosse, debellare i suoi attacchi e contrattaccare in modo efficace sfruttando i suoi punti deboli.

Lo stesso vale per la paura. Se vuoi capire come vincere la paura, devi iniziare a conoscerla a fondo. Come fare? Scrivi. Prendi un foglio di carta e inizia a mettere su carta le tue emozioni, a riflettere sulle tue paure e limiti. Quali sono e in quale modo hanno influenzato le tue decisioni e le tue scelte?

Spesso le nostre paure sono così radicate e annidate in noi da essere diventate parte del nostro modo di fare e ragionare. O magari abbiamo lasciato che ci condizionassero talmente tanto che ora sentiamo che fare un passo indietro vorrebbe dire ammettere di aver sbagliato, e per questo potremmo provare vergogna o imbarazzo.

Vorrei che tu mettessi da parte queste emozioni e provassi a essere sincero con te stesso, a sondare ciò che provi senza alcun giudizio. L’obiettivo è quello di scoprirsi, eventualmente perdonarsi, di sicuro amarsi un po’ di più e infine liberarsi di inutili e pesanti zavorre.

Rimettere tutto in discussione potrebbe essere doloroso, ma è un cambiamento necessario perché tutto possa riappropriarti di ciò che è tuo e costruire un futuro autentico, più aderente a te stesso.

Se ti interessa questo argomento leggi anche questo Articolo, cliccando QUI.

Paura di avere paura

Una volta compreso come vincere la paura, dovrai prendere una decisione importante, ovvero di metterci un punto. Come ti spiegavo poco fa, per far questo dovrai entrare a contatto intimamente con questa tua paura e spingerti ad affrontarla. Soprattutto, quello che ti chiedo è di sforzarti, fare tutto ciò che è in tuo potere per non scendere più a compromessi, perché significa accontentarsi e accettare di ottenere meno di quello che in realtà ti spetta.

Tu vali di più. Ne ho l’assoluta certezza.

Devi solo capire come tirare fuori il tuo valore, lasciare da parte i limiti e le paure che ti bloccano. Ti assicuro che non sono quei muri insormontabili che credi che siano. Sono frutto di retaggi passati e di insicurezze irrisolte che continui a portarti dietro perché non hai mai deciso, fino ad ora, di porvi fine.

Man mano che diventerai più forte, sentirai farsi largo sempre di più la voglia di non avere freni, fino ad arrivare a un momento in cui l’unica paura che continuerai a nutrire sarà la paura di avere paura. L’unica concessa.

Dentro di te, nel frattempo, avrai fatto spazio per altro: per l’appagamento, la soddisfazione, il coronamento dei tuoi sogni. Non meriti niente di meno.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results