Come riconquistare la fiducia in sé stessi

PODCAST-di-crescita-personale

Credo che le persone che dovrebbero comprendere come riconquistare la fiducia in sé stesse siano tantissime, ma la maggior parte non si pone neanche il problema. Sono persone che vivono nell’ombra, scivolando anonime attraverso i giorni e la vita senza far rumore e senza lasciare traccia di sé.

Qualcosa lungo il cammino le ha portate a perdere fiducia in sé stesse e nelle proprie capacità, ma non si sono mai poste il problema. Cosa hanno fatto? Si sono limitate a continuare a porre un passo dopo l’altro, a seguire le stesse vecchie routine e le stesse malsane abitudini di sempre, le stesse che, come un collante, tengono insieme quel programma trito e ritrito che alcuni chiamano vita e che io, per esperienza, chiamo “inserimento del pilota automatico”.

Perché è proprio questo che fanno le persone di quel tipo: decidono di dare le redini della propria esistenza in mano a un pilota automatico, a un programma mentale che non hanno scelto né voluto ma che hanno accettato senza farsi venire mai nemmeno un dubbio. In una parola: sono degli automi.

Non è a loro che mi rivolgo.

Mi rivolgo invece a chi è in grado di aprire gli occhi e accorgersi del grigiore. A chi si accorge di aver perso la propria sicurezza e ha intenzione di riprendersela, costi quel che costi. A chi ha scelto di cambiare vita, spezzare le abitudini e intraprendere un percorso verso un tipo di incertezza diverso e positivo che può aprire la strada verso mille altre possibilità.

Se vuoi capire come riconquistare la fiducia e la stima in te stesso e nelle tue capacità occorre che tu proceda un passo alla volta. Iniziamo dal primo.

Come riconquistare la fiducia… o conquistarla

Per comprendere come riconquistare la fiducia e la sicurezza in te e nel tuo valore vorrei che tu ti soffermassi un attimo a riflettere. Sei certo di aver perso fiducia nelle tue capacità o può essere che tu non ti sia mai fidato fino in fondo di te stesso?

Un aspetto su cui occorre fare attenzione è che quando pensiamo a un periodo passato della nostra vita il più delle volte finiamo per mitizzarlo, ovvero di ricordarlo migliore di quel che è stato. Di per sé non ci sarebbe niente di male, ma in questo caso questa tendenza rappresenta un grosso rischio perché ti restituisce una percezione diversa di te e della tua storia.

Non aver mai nutrito fiducia in sé stessi è ben diverso dall’aver perso tale fiducia, lo sai benissimo. È necessario riconoscere la specificità dell’uno o dell’altro caso, capirne gli aspetti sottesi, perché altrimenti qualsiasi sforzo potrebbe rivelarsi inutile.

Perché dico così? Non certo per toglierti speranze. Il punto è che non esiste modo di realizzarsi come persone che non preveda il passaggio attraverso un profondo stato di consapevolezza, chiave ultima per compiere il primo passo di cui ti parlavo.

È tale consapevolezza a darti modo di metterti di fronte a ciò che ti impedisce di credere in te stesso fino in fondo. L’obiettivo è che tu abbia ben chiaro in testa quale sia l’origine di tutti i limiti, le paure, i condizionamenti e le incertezze che costellano la tua vita per poi poter procedere ad affrontarli e “risolverli” uno alla volta, con costanza e determinazione, lasciando da parte il giudizio degli altri e contando soltanto sul tuo.

Per leggere l’articolo su “Come vincere la paura” vai QUI

È attraverso questo percorso che potrai ritrovare ciò che hai perso o costruire ciò che non hai mai avuto.

La fiducia nel percorso

A questo punto potresti storcere il naso, lo so. Sembra un processo lungo, faticoso e che oltretutto non presenta alcuna garanzia di riuscita. “Mi sembra una perdita di tempo” è una delle frasi tipiche che ho sentito pronunciare proprio in riferimento a questo, una reazione tra le più comuni.

Sai qual è il problema vero? Alle persone manca la voglia di scommettere su di sé. Manca la capacità di concentrarsi su un obiettivo che si sviluppa sul lungo termine. In definitiva, non hanno né pazienza, né costanza.

Ciò che dico sempre è che assumersi un impegno di questo tipo con sé stessi equivale a un atto di fede.

Se ci pensi, rappresenta un primo atto di fiducia che, in questo frangente, assume un valore molto più forte e profondo. È da questo primo moto di fiducia che inizia infatti il tuo percorso. Devi mettere in conto che sarà lungo e faticoso, ma credimi quando ti dico che si dimostrerà anche incredibilmente appagante.

Se ti interessa questo argomento leggi anche questo Articolo, cliccando QUI.

L’importanza di irradiare fiducia

Ragiona su questo: comprendere come riconquistare la fiducia nelle tue capacità e risorse ti permette di aprirti al mondo.

“Non essere sempre così criptico, Dario! Non ti sembra di esagerare? A che ti riferisci?”

No, non mi sembra di esagerare. Mi riferisco al fatto che una persona sicura di sé e dei propri mezzi è in grado di spiccare tra la folla e farsi notare senza nemmeno dover muovere un muscolo. La fiducia è come la gioia: si irradia intorno te, si proietta all’esterno. Funge in questo modo da elemento di attrazione e ti permette di attorniarti più facilmente di persone altrettanto positive e capaci, certe delle proprie risorse personali.

Non sottovalutare tutti questi aspetti perché racchiudono, ciascuno a suo modo, un enorme valore.

Nutrire fiducia in te stesso ti può portare a grandi realizzazioni: a creare un ecosistema positivo per la tua vita, a pianificare progetti importanti che fino a poco tempo fa ritenevi magari irrealizzabili, a porti con occhio diverso di fronte a traguardi che prima avresti considerato adatti soltanto a persone ambiziose e caparbie.

Per leggere l’articolo “Non credere in se stessi” clicca QUI

La fiducia ti permette di credere e credere ti sprona ad agire. È per questo che sostengo che coltivare la fiducia possa aprirti al mondo. In concreto, ha il potere di farti avvicinare agli altri con più ottimismo e di affrontare il futuro con una visione più ampia ed esigente.

Ora che hai compreso come riconquistare la fiducia e l’importanza di intraprendere questo percorso, non lasciare che il tempo corroda la tua risoluzione e ti riporti al punto di partenza. Lasciati guidare dalla tua bramosia di cambiare e inizia a confrontarti con tutto ciò che ostacola il raggiungimento del tuo traguardo. Inizia da qui a costruire qualcosa di grande e meraviglioso.

Fidati.

Il momento è adesso.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results