Cambiare abitudini per cambiare stile di vita

cambiare abitudini

Hai mai pensato a cambiare abitudini per cambiare stile di vita? Cambiare le proprie abitudini poco alla volta è uno dei principi cardine del cambiamento. Sembra un’ovvietà, ma ti assicuro che sono tantissime le persone che non ci prestano la dovuta attenzione. Sono le stesse che si lamentano, che dicono di non poterne più, che fanno lunghi elenchi di cose che non funzionano… Ma sono anche le stesse che finiscono per ripetere ogni giorno le stesse identiche azioni.

Come si può pensare di poter attuare un cambiamento se non si è disposti ad accettare nessuna variazione nella propria routine quotidiana? A meno che non si verifichi un evento esterno davvero eclatante, nulla può mutare senza uno sforzo da parte nostra. Sei d’accordo?

In questo frangente, cambiare abitudini per cambiare stile di vita è una strada valida ed efficace per poter realizzare questa trasformazione. Ma te lo dico fin da subito: non è una strada in discesa.

Cambiare abitudini per cambiare stile di vita

Occorre cambiare abitudini per cambiare stile di vita, ma anche per darsi possibilità diverse da quelle che si hanno adesso, in un presente che magari non è del tutto soddisfacente.

Se proprio “insoddisfazione” è un termine che accende in te un campanello d’allarme, pensaci: il tuo cambiamento è l’unico strumento che puoi controllare per riuscire a cambiare anche ciò che ti circonda.

Il tuo cambiamento deve però avvenire in maniera mirata e sistematica. Non mi interessa certo parlare di quando ti trovi spinto a cambiare in reazione a un evento esterno che non è sotto il tuo controllo. Quando ciò accade, sei semplicemente in balia dei capricci del fato, della fortuna. Non puoi farci nulla e non hai nessun potere rispetto alla direzione che la tua vita potrebbe prendere.

Il cambiamento di cui invece ti voglio parlare è quello che ti porta ad adottare una routine nuova per affrontare la vita in maniera differente da prima, a cambiare abitudini per cambiare stile di vita, a far tuo un modo di fare diverso che possa incidere e trasformare la tua percezione del mondo.

Quando lavori sulle tue abitudini, ti stai impegnando a operare un cambiamento strutturale che va a modificare le tue fondamenta come persona.

L’energia per cambiare

Sembra davvero elementare e logico, ma spesso ci troviamo invischiati in una condizione di vita negativa e non ci accorgiamo che i nostri sforzi per uscirne sono pari a zero. Non abbiamo neppure pensato a una soluzione, mosso un dito, niente. Nel concreto non stiamo facendo nulla che ci possa far sperare in un qualche miglioramento.

È quindi innanzitutto fondamentale capire se vogliamo davvero apportare un cambiamento reale alla nostra quotidianità. C’è questo desiderio? Sei pronto a raccogliere e a sfruttare tutte le tue energie per realizzarlo?

Il punto è che non potrai mai cambiare la tua vita se non inizi a cambiare il modo in cui conduci le tue giornate. Se c’è qualcosa che non ti piace, se desideri un futuro diverso, devi metterti di fronte al fatto che occorre cambiare qualcosa per iniziare a innestare una trasformazione.

Devi trovare la tua motivazione, la tua energia, la tua benzina. Devi essere deciso al 100% e certo che sia quello che vuoi. Non perché non potrai più tornare indietro, ma perché in caso contrario sarebbe un’incredibile perdita di tempo.

Se sei convinto di voler diventare padrone del tuo futuro, inizia il tuo percorso. Guardati dentro e valuta quali sono le tue risorse, i tuoi punti di forza, i tuoi reali desideri. Valuta anche quali sono le paure che ti frenano e le scuse che ti racconti per non affrontare mai veramente i tuoi ostacoli interiori. Infine, fissa un tuo obiettivo e definiscine quanto più possibile i dettagli.

Non farti frenare dalla paura di sbagliare. E non perderti nei loop dei “se” e dei “ma”. Del resto, a cambiare rotta si fa sempre a tempo.

Cambiare abitudini per cambiare stile di vita: scegli la persona che vuoi essere

Le nostre abitudini sono molto più strettamente connesse alla nostra storia di quanto non crediamo.

La maggior parte delle volte, quando reiteriamo un comportamento fino a farlo diventare un’abitudine stiamo rispondendo a degli stimoli precisi, esterni a noi e che non abbiamo scelto. Se ci pensi, infatti, gran parte delle nostre abitudini derivano dall’educazione impartitaci dai nostri genitori, altre sono magari funzionali al lavoro che svolgiamo, altre ancora sono nate per puro caso per una contingenza di eventi.

Quante delle nostre abitudini le abbiamo scelte con cognizione e consapevolezza? Quante le abbiamo “costruite volontariamente”?

Eppure questo potere lo abbiamo e possiamo sfruttarlo a nostro vantaggio. Possiamo scegliere quali abitudini desideriamo acquisire, scegliere di modellare le nostre giornate in base all’obiettivo che ci siamo prefissati, scegliere quali decisioni prendere in base al tipo di persona che abbiamo deciso di diventare. Per farlo, dobbiamo imparare a sfruttare il tempo a nostra disposizione.

Il valore del tuo tempo

Il tempo ha un valore inestimabile. Pensaci in quest’ottica: se la chiave per cambiare stile di vita sono le abitudini, e le abitudini si costruiscono un piccolo passo alla volta ogni giorno, ecco che saper sfruttare il proprio tempo diventa fondamentale. Questa capacità è alla base della tua rivoluzione.

Costruire abitudini che siano sane per te e che ben si prestino ai tuoi obiettivi nel breve e lungo termine ti sarà possibile soltanto se imparerai ad attribuire al tempo il giusto valore e a riconoscerne le infinite potenzialità.

Impara a gestire il tempo e fanne il tuo più prezioso alleato. È solo imparando ad agire adesso, senza più rimandare e procrastinare ogni tuo potenziale cambiamento, che puoi iniziare ad incidere con forza sul tuo domani.

Fondamentale è che tu ti renda conto che il cambiamento deve costarti energia. Se ciò che stai facendo non ti richiede sforzo, significa che non ti sta dando nulla che possa arricchirti e farti crescere. Non stai affrontando nulla che ti possa portare più in là rispetto al punto in cui ti trovi ora.

Sai qual è un buon segno? Nel momento in cui senti che stai sudando, faticando, attingendo a ogni briciolo di energia che hai in corpo per affrontare l’ostacolo che hai davanti. Quando senti che ti stai sporcando le mani. Quando sei esausto a forza di provarci.

E non dimenticare: non c’è mai momento migliore di adesso per iniziare a costruire il tuo domani.

Dario Silvestri

Practice, Dedication, Results